Bassa Valle

Venaus, addio al militante No Tav Fulvio Tapparo, travolto da un’auto

In mezzo al frastuono ed al gelo di questi tempi grami che stiamo vivendo, a volte scorrono vite che non fanno rumore, esistenze di persone che ci passano accanto e quasi non ce ne accorgiamo. Poi, d’improvviso, quando spariscono, ne avvertiamo la mancanza, al pari di una stilettata, e quell’assenza si presenta a noi come un vuoto pneumatico.

Così si può dire di Fulvio Tapparo, noto militante No Tav di 70 anni. Un uomo di poche parole, una presenza sempre molto discreta ma disponibile a dare sempre una mano in mille lavori e attività, a favore del movimento e non solo.

Dopo aver vissuto ad Alpignano e a Bruzolo, da qualche tempo abitava al presidio di Venaus.

Poi, improvvisa, la tragedia. Intorno alle 20 di sabato 21 gennaio, Tapparo è stato travolto da un’auto, una Lancia Y, mentre stava attraversando la strada proprio davanti al presidio dove viveva.

Alla guida del mezzo un uomo di 62 anni residente a Susa che si è prontamente fermato ed ha chiamato subito i soccorsi, ma la situazione si è rivelata immediatamente disperata. In seguito il conducente della vettura si è anche sottoposto agli esami tossicologici chiesti dai carabinieri, risultando assolutamente negativo.

Servizio su La Valsusa del 26 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.