Sequestro preventivo d’urgenza per le piste della Via Lattea, a Sauze d’Oulx, dove mercoledì é morta, Camilla Compagnucci, e dove lo scorso anno era deceduto l’ingegnere 31enne Giovanni Bonaventura.  Oggi, venerdì 4 gennaio stato effettuato il sopralluogo da parte del Pm e dei carabinieri di Sestriere e di  Oulx, al termine del quale é stato emesso il decreto. I carabinieri hanno chiuso le piste e notificato il decreto: piste “imbuto”, “27 alta”, “27 bis” e “cresta”.

Sulla morte della bambina, la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e ha iscritto nel
registro degli indagati quattro persone, manager e ex tecnici, della Sestrieres Spa, la società  che gestisce gli impianti sciistici della Via Lattea.

© Riproduzione riservata