Sarà necessario attendere ancora un anno per vedere la fibra ottica nelle case di Villar Dora.

Lo riferiscono fonti di Open Fiber, concessionaria di Infratel Italia ed attuatore del piano nazionale Banda Ultra Larga. Rispetto alle ipotesi iniziali, che prevedevano l’operatività dell’infrastruttura entro la fine dell’anno corrente, l’operatore ha spostato la scadenza all’inizio del 2022. Con la fibra ottica in casa, anche conosciuta come FTTH o Fiber to the home, si prevede la copertura di circa quattro quinti delle unità immobiliari del paese.

Diverso è invece il discorso della FTTC o Fiber to the cabinet, attivata già da inizio dicembre in alcune aree del paese da parte di operatori privati. In questo sistema, indipendente dall’intervento pubblico di Open Fiber, la fibra ottica non arriva direttamente nelle case, ma si ferma agli armadi telefonici stradali. Nell’ultima tratta fino all’abitazione, il segnale viaggia sul normale cavo di rame.

Lorenzo Rossetti

Articolo completo su La Valsusa di giovedì 24 dicembre

© Riproduzione riservata