“Un uomo buono, rispettoso ed educato”. Chi lo conosceva descrive così Vitor Manuel Gomes Caracinha, il 54enne di origini portoghesi trovato morto sabato mattina nel suo appartamento di via Umberto 1, a Villar Focchiardo.

Arrivato in Val di Susa 15 anni fa, Vitor viveva da solo, ma amava la compagnia e partecipava attivamente alla vita del paese, tanto da essere diventato un volto noto tra le vie del centro.

Dal 14 maggio, però, nessuno aveva più avuto notizie di lui, né era riuscito a contattarlo nonostante le luci lasciate accese all’interno dell’alloggio. Ed è stata proprio questa insolita circostanza a mettere in allarme i vicini e a convincerli a contattare il sindaco Emilio Chiaberto, che ha subito fatto partire le ricerche coinvolgendo i Carabinieri ed il proprietario della casa che Vitor aveva in affitto.

Dopo aver effettuato invano alcune verifiche negli ospedali del territorio, gli uomini dell’arma sono quindi entrati nell’alloggio di via Umberto 1 accompagnati dal 118, dai Vigili del fuoco, dal sindaco e dal suo vice, ed è lì che hanno rinvenuto il corpo del 54enne, deceduto qualche giorno prima a causa di un malore.

Federica Allasia

© Riproduzione riservata