L’inverno ai tempi del Covid ha amplificato la voglia di ciaspolare.

Nell’impossibilità di poter sciare per la chiusura degli impianti, il numero di coloro che hanno scelto di trascorrere dei momenti all’aria aperta praticando l’attività delle ciaspole è cresciuto di molto.

Un numero che va così ad aggiungersi ai tanti appassionati delle ciaspolate che da sempre frequentano gli itinerari dedicati.

Sauze d’Oulx dispone di una rete ciaspolabile molto ricca e variegata, ma di qui nasce la necessità di rendere sicura questa pratica escursionistica.

Ecco allora l’idea di realizzare dei cartelli informativi per sensibilizzare l’utenza sul tema neve e valanghe.

L’assessore Giorgio Giordana presenta la cartellonistica: “Il nostro Comune vanta una ricca rete di percorsi ciaspolabili. Tutti questi percorsi sono racchiusi in una cartina dedicata realizzata da Turismo Torino e Provincia che è in distribuzione presso il nostro Ufficio del Turismo di viale Genevris. La cartina riunisce gli itinerari di Sauze d’Oulx che si completano con quelli di Oulx e del Parco del Gran Bosco di Salbertrand. Complessivamente solo su Sauze d’Oulx abbiamo più di 10 km di itinerari ciaspolabili suddivisi in facili e di media difficoltà. Fondamentale è però il tema della sicurezza”.

Grazie al Consorzio Forestale Alta Valle l’idea dei pannelli “Ciaspolare in sicurezza” diventa realtà, come conferma ancora l’assessore Giordana: “Sulla base degli itinerari segnalati sulla cartina di Turismo Torino e Provincia abbiamo chiesto al Consorzio Forestale Alta Valle Susa di realizzare un pannello dedicato in via esclusiva alla sicurezza che verrà affisso sempre presso l’Ufficio del Turismo. Sul pannello sono evidenziati i percorsi e le aree dove sono ricorrenti le valanghe con indice di intensità. Inoltre è presente un Qcode collegato al bollettino valanghe per avere la situazione aggiornata in tempo reale. Il tutto finalizzato a fruire del nostro splendido paesaggio in piena sicurezza”.

 

© Riproduzione riservata