Il primo bioparco immersivo d’Italia presenta la nuova Fattoria dei Mondi con l’arrivo di tre differenti specie di animali: wallaby di Bennet australiani, cani della prateria e maialini ietnamiti.

Tre famiglie di animali – provenienti da altre strutture zoologiche europee e affidate al parco grazie al programma di interscambio tra parchi europei gestito e supervisionato dall’EAZA (European Association Zoos and Aquaria), importante associazione internazionale che sviluppa programmi di riproduzione controllata di animali a rischio estinzione a fini conservazionistici – che si aggiungono al gruppo di animali già presenti nell’habitat: asino somalo, bue watusso, dromedario, lama, pony, caprette tibetane, pecore comisane, pecore sarde, conigli nani. Con l’arrivo delle tre nuove specie di animali si assiste ad un arricchimento di un’area del parco e alla trasformazione di un habitat in una vera e propria Fattoria dei Mondi dove convivono specie simbolo di paesi lontani.

A partire dal 14 settembre, per tutti i visitatori sarà possibile conoscere i nuovi gruppi di animali delle tre specie ospiti del parco e, in particolare per i bambini, partecipare al laboratorio – dal 14 settembre al 6 ottobre, tutti i weekend dalle 11.30 alle 18.00 – dal titolo Il giro del mondo nei 5 continenti, in un’area dedicata dell’habitat con attività ispirate agli animali, ai luoghi e ai popoli d’origine delle specie che vivono nell’habitat.

Un viaggio avventuroso e divertente che coinvolgerà tutti i bimbi in giochi – ciascuno ispirato al proprio continente d’origine come lo Shanghai (o Mikado) dell’Asia, il Tejo del Sud America, il Booberang dell’Australia, il Jenga d’Africa e le Campane d’Europa – e in laboratori dedicati per un’esperienza unica e indimenticabile.

Inoltre, imperdibile il nuovo walking through con i lama con la possibilità di dare loro da mangiare affiancati da un biologo che racconterà caratteristiche degli animali.

© Riproduzione riservata